Splash Into The Health!

Nuoto, acquagym & co: sport in acqua e pistacchi in sacca per ritrovare la forma!
La campionessa Simona Quadarella e la nutrizionista Erminia Ebner si tuffano nei pistacchi della California

Milano, 16 aprile 2019 – Tutti in piscina per una vasca … di pistacchi! I campionati mondiali di nuoto si avvicinano e cosa c’è di meglio che tuffarsi in acqua per rimettersi in forma, dopo il letargo invernale? American Pistachio Growers- l’Associazione che rappresenta i coltivatori di pistacchio americano – ha messo a punto “Splash into the health”,un piano di remise en form a base di pistacchi della California e sport acquaticigrazie ai consigli di Erminia Ebner, biologa nutrizionista ed Educatrice Alimentare, e della Campionessa di Nuoto Simona Quadarella… per non sfigurare quest’estate di fronte alle competizioni in TV e sfoggiare un fisico da Sirenette e Tritoni!

"Come molti atleti sono seguita da un nutrizionista che mi ha suggerito una dieta precisa, all’ interno della quale è compresa molto frutta secca, sia prima che dopo l’allenamento, tra cui scelgo anche i pistacchi della California: la uso come snack soprattutto nei momenti in cui ho fame e fuori dai pasti, o dopo l’allenamento"commenta Simona."Dopo uno sforzo fisico intenso, per recuperare al meglio, bisogna ripristinare il corretto stato di idratazione e ricaricare le scorte energetiche. I pistacchi americani stimolano la sete - che permette un più facile reintegro idrico - e il loro contenuto di sodio, il minerale che si perde in maggior quantità con il sudore, è utile sia per assorbire l'acqua più velocemente, sia per favorire l'ingresso di glucosio,lo zucchero semplice che serve per formare il glicogeno, la più importante fonte di energia dei muscoli.” Continua Erminia. 

 

Ecco 5 Splash nella salute e nel benessere!

  1. Un nuoto è per tutti (i muscoli)!
    Il nuoto è un’attività fisica di tipo aerobico che comporta un buon dispendio di energia e richiede movimenti che impegnano in modo totale e contemporaneo tutte le parti del corpo: arti inferiori, superiori, tronco e capo. Ecco dunque perché scegliere il nuoto: perché è senza dubbio uno sport completo che tonifica e migliora l’elasticità muscolare.  
  2. Si alla nuova acqua gym!
    Basta con la solita acquagym, è il momento di sperimentare le nuove discipline che tendono a migliorare la funzionalità cardiocircolatoria, respiratoria e muscolare, come l’acquaerobic, l’acquastep, l’acquarunning, l’acquabike, l’acqua walking e la water tone. L'acqua, infatti, da un lato neutralizza la gravità alleggerendo il peso corporeo, dall'altro offre un maggior sostegno a livello di caviglie e ginocchia, senza dimenticare che la temperatura dell’acqua favorisce il rilassamento muscolare. Ciò permette di fare attività aerobica senza rischi per le articolazioni. Ecco perché è particolarmente indicata per le donne in gravidanza, per le fasi iniziali dei programmi di ricondizionamento fisico dei soggetti obesi e/o in sovrappeso e anche per gli anziani.
  3. Riprendi fiato conl’Acqua yoga!
    L’attività fisica in acqua è perfetta per combinare insieme fatica e relax. Durante il fine settimana concediti una pausa in totale e stacca la spina dalla routine con le nuove tecniche di rilassamento acquatiche, di derivazione chiaramente orientale, che agiscono sul sistema nervoso, come il watsu (shiatsu), il wai-chi (tai-chi-cuan) e l’acquarelax.
  4. L’energia dura... con frutta&verdura!
    All’attività fisica in piscina va accompagnata un’alimentazione corretta che quindi rende inutile l’uso di integratori a base di proteine e aminoacidi. Frutta e verdura devono essere consumate in abbondanza, almeno 4-6 porzioni al giorno, ai fini di una maggiore idratazione, indispensabili per chi fa sport acquatici. Inoltre, includere alimenti contenenti potassiopuò aiutare a ricostituire le normali funzioni del corpo, come quella nervosa e muscolare e mantenere una normale pressione sanguigna: lo sai che 28 grammi di pistacchi ne contengono quanto mezza banana?
  5. Acquolina? I pistacchi sono a bordo piscina!
    E dopo tutto questo sport è giunto il momento di pensare al recupero muscolare. Nella sacca da piscina non possono quindi mancarei pistacchi della California che vantano un’altissima densità nutritiva e sono anche fonte di proteine, grassi “buoni”, fibre, vitamine e minerali che favoriscono il benessere generale dell’organismo. Una porzione quotidiana di circa 30 grammi conta ben 49 pistacchi e contiene solo 165 calorie, con 6 grammi di proteineutili alla crescita e al mantenimento dei muscoli dopo lo sforzo da attività fisica.
    I pistacchi americani sono uno snack salutare dal giusto apporto calorico e senza zuccheri aggiunti. Ricchi di fibre e fonti di proteine tendono a favorire il senso di sazietà: una buona alternativa agli spuntini zuccherati post esercizio.

 


Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa American Pistachio Growers

Noesis Comunicazione

Maria Laura Varcaccio, Giulia Uberti, Serena Samuelian

Tel. +39 02 831051.1

americanpistachios@noesis.net

 

Foto in alta risoluzione disponibili qui: Media

Martedì, Aprile 16, 2019

Hot Off the Press

Giovedì, Aprile 12, 2018
Milano, 12 aprile 2017 – Vincere il match della prova costume sembra impossibile? American Pistachio Growers, l’associazione che rappresenta i coltivatori di pistacchio americano e ne promuove i benefici nutrizionali, mette in campo una coppia di assi, la campionessa italiana di pallavolo Maurizia Cacciatori e la nutrizionista Evelina Flachi, per dare il benvenuto alla “remise en form” di primavera con una serie di consigli per tornare in forma strepitosa!
Lunedì, Gennaio 29, 2018
Milano, 29 gennaio 2018 — Mettere un freno alla distrazione e alla fame in ufficio potrebbe dipendere dallo snack giusto: lo rivelano tre recenti studi condotti in USA e Francia che offrono ai più golosi un nuovo motivo per concedersi a lavoro una manciata di frutta secca e, in particolare, di pistacchi.